Quando non puoi danzare tu, fai danzare la tua anima. Delbrel
Share this page

Giampiero Galeotti




Giampiero Galeotti

Docente tecnica Classica, Repertorio

Giampiero Galeotti nasce in Italia nel 1961 ed inizia i suoi studi sotto la guida del Maestro Poliakov. Successivamente sostiene esami presso l’International Society of Teachers of dancing di Londra e vince una borsa di studi al Mudra di Bruxelles, una al corso di perfezionamento dell’Ater balletto di Reggio Emilia ed una presso la Martha Graham School di New York. Nel 1982 entra a far parte della Compagnia dell’Opera di Firenze dove, con diversi ruoli, resterà fino al 2013.  Nel 1983, insieme a Charles Vodoz, fonda il gruppo di danza contemporanea « Azimut » che dirige per 5 anni, ottenendo riconoscimenti sia in Italia che all’estero. Nel 1984 balla « Acts of Light » con il Martha Graham Ensemble a New York. Nei suoi oltre 20 anni di carriera al Teatro dell’Opera di Firenze in qualità di solista ricopre numerosi ruoli del repertorio sia classico che contemporaneo; come primo ballerino lavora in Pulcinella (Pierrot - O.Araiz.), La fin du jour ( F.Monteverde), La chute (E. Madzen), Coppelia (E.Poliakov), Don Quisciotte (Gamache - R.Nureyev), Proust (Charlus - R.Petit), Pinocchio (La volpe - K.Armitage),  Moor’s pavane (Jago - J.Limon), La bella addormentata (Carabosse - M.Petipa), Il cappotto (Il servo - F.Flindt). Nel 1999, sempre al Teatro dell’Opera di Firenze, inizia la sua carriera di Maestro di ballo sotto la guida di direttori come D.Bombana, K.Damianof, E.Terabust, G.Mancini, V.Derevianko, F.Ventriglia, e al fianco di coreografi come A.Foniadakis, V.Vassiliev, O.Roriz, M.Moriconi, V.Sieni, L.Childs, F.Monteverdi, F. Ventriglia e molti altri. Mantenendo il repertorio della compagnia, riprende balletti come « Lo schiaccianoci » - « Giselle » (E. Poliakov), « La Silphyde » (A. Bournonville), « Four temperaments » (G. Balanchine), « Moor’s pavane »-« Chaconne » (J. Limon), « Petroushka »-« Uccello di fuoco » (M. Fokine-A. Liepa). Nel 2001 rimonta al Teatro della Scala di Milano « Treze gestos » di O. Roriz e nel 2007 alla scuola di ballo del Teatro della Scala in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Firenze « Don Quisciotte » (cor. V. Derevianko).  È invitato come docente ai corsi di perfezionamento del Teatro dell’Opera di Firenze (2001 e 2012) e come membro di giuria in molte audizioni e concorsi.  Ha collaborato con varie compagnie e scuole di danza (Balletto di Toscana, Opus Ballet ecc.). Dal 2013 al 2015 viene invitato più volte come maestro ospite al Teatro Massimo di Palermo e al Teatro dell’Opera di Roma. Nel 2015 lavora come Maestro di ballo e ripetitore coreografico con il Royal New Zealand Ballet con il quale fa una lunga tournèe in Nuova Zelanda e in Europa. Ancora oggi collabora con varie istituzioni, scuole di ballo e teatri.